La cedolare secca e l’evasione fiscale.

Deducción-alquiler-vivienda-habitual.jpg

Qualche tempo fa avevo letto un articolo (non l’avevo nemmeno salvato perchè l’ho considerato poco importante ma attendevo smentita) sul fatto che la cedolare secca andava eliminata in quanto portatrice di poche entrate allo Stato.

Invece no.

La smentita è arrivata.

L’articolo del 6 aprile 2018 su Il Giornale ce ne parla.

La cosiddetta Flat Tax è sostenibile, ovvero utile alle entrate italiane.

Si parla infatti di una aliquota fissa del 21% per i canoni liberi e del 10% per quelli concordati a fronte di un minimo del 23% del regime irpef oltre alle varie imposte di registro e bollo.

Dal 2011 (anno di entrata in vigore della cedolare) al 2016 le entrate sono aumentate costantemente.

Questo conferma a me 2 cose:

  • gli Italiani hanno voglia di pagare le tasse quando sono corrette e ne hanno beneficio
  • gli Italiani non sono solo affitti in nero

In merito alle sole locazioni parliamo di una diminuzione dell’evasione del 42%.

E pensare che spesso e volentieri nemmeno i commercialisti sanno di cosa si parla.

Tuttavia ci tengo a fare un appello: rivolgetevi solo ad agenti immobiliari competenti e non altre figure che non sanno tutelarvi nel vostro investimento!

L’ideale per una maggiore tutela sarebbe la collaborazione fra agente immobiliare e commercialista, se solo si riuscisse a superare l’atavico timore in merito alla fiscalità.

Alla prossima

Brenda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...