La firma del contratto di affitto

03-casa-shutterstock-177566216-605x.jpg

Più di una volta mi capita di sentire inquilini che ‘si pentono’ di avere firmato il contratto di locazione pochi giorni dopo la sua firma.

Ma cosa succede? Ci sono delle conseguenze?

Certo che ci sono.

Prima di tutto la firma sul contratto è GIURIDICAMENTE VALIDA.

Il contratto è assolutamente valido.

Quindi per almeno 6 MESI dovreste stare lì in affitto o pagarne comunque i canoni e dare disdetta formale attraverso raccomandata.

CERTO, è bonta del locatore venirvi incontro (e nella maggior parte dei casi lo fa).

MA non è certamente un obbligo.

Lo ‘Stato’ poi concede 30 giorni per la registrazione.

Ed è infatti in questo lasso di tempo che l’inquilino cambia idea.

Ma non è che siccome ancora non è registrato non è valido il contratto, ANZI!

La registrazione fornisce solamente la DATA CERTA.

MA LO RIPETO UNA VOLTA FIRMATO IL CONTRATTO E’ VALIDO.

Alla prossima

Brenda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...