Come fare scappare un inquilino

strettadimano_g4746.jpg

Qualche giorno fa sono stata contattata da un proprietario.

Questo signore, anzianotto, ha qualche immobile ereditato, immagino dalla moglie.

Premetto che è una persona sveglia anche se furbetta.

Mi dice alcune cose riguardo ad un suo appartamento. Alcune cose mi stonavano ma mi sono riservata di sospendere il giudizio, come si suol dire, nel senso che aspettavo di vedere e verificare le cose.

Mi dice che l’inquilino ha dato disdetta PRIMA dei canonici 6 mesi che c’erano sul contratto. Motivo? Non l’ha capito.

Ora la pratica è in mano all’avvocato.

In sostanza, come capita SPESSISSIMO, l’inquilino ha dato disdetta, gli ha detto di tenere la cauzione pari a 3 mesi e avrebbe pagato gli altri tre. TRANNE nel caso in cui fosse ‘subentrato’ un nuovo inquilino.

Sinceramente, hai capito ormai, che a me ste cose non proprio semplici e chiare non piacciono.

Ma la situazione non è stata creata da me, non che io voglia lavarmi le mani ma

  • o prendo in mano le carte e verifico tutto
  • o mi tocca lasciare perdere la situazione precedente

Comunque, riesco a fissare un sopralluogo. All’esterno la casa si presenta davvero MALE. Fili ovunque, una puzza indescrivibile.

La proprietà non si presenta. Ma viene ad aprire l’inquilino cui chiedo qualche informazione.

Ma le cose le vedo da me. E capisco al volo che il problema non è l’inquilino.

Diciamo che l’appartamento è stato ristrutturato. Bene ma non benissimo. Ha qualche pecca. Sembra che l’impresa sia scappata e non abbia terminato qualche cosetta quà e là.

Queste cosette avrebbe dovuto risolverle la proprietà PRIMA di fare entrare chiunque.

E parliamo di cose nemmeno onerosissime.

Scopro che anche il precedente inquilino se ne era andato via di corsa.

Questi inquilino (o meglio lui e la sua famiglia) sono rimasti SOLO 9 mesi, ottime persone, puntuali pagatori. La casa era immacolata. Veramente carina.

Ma cosa succede?

Succede che se il proprietario se ne frega dell’inquilino, questo scappa.

La sporcizia del cortiletto attirava topi e scarafaggi. Sporcizia lasciata dalla proprietà e dalla sua noncuranza.

La fretta di entrare in casa da parte degli inquilini ha fatto sorvolare questo problema.

Io ho notato subito queste (e altre) cose.

Se sei un proprietario DEVI avere cura prima dell’immobile e consegnarlo in BUONO stato. Non puoi lasciare la tua sporcizia nel cortile e sperare che la portino via loro.

Se curi l’aapartamento, curerai anche l’inquilino.

LA PRIMA IMPRESSIONE CHE DAI DELLA CASA E’ LA STESSA CHE DAI COME PERSONA.

Cosi come, non appena comunicato che c’era una perdita in zona doccia, non puoi dire al tuo inquilino di arrangiarsi, di mettere il tappetino. Tanto che la macchia, nonostante la casa non sia più abitata da 2 mesi, si è allargata e in questi 2 mesi NESSUNO si è docciato.

Quando ho chiesto all’inquilino come mai se ne andava e mi ha risposto: per colpa del proprietario, l’ho guardato stupita. Pensando che forse era il prezzo.

Invece mi ha detto: avrei dovuto capirlo quando mi ha mostrato la casa. Al buio, non ha nemmeno acceso le luci. E’ stato velocissimo, un fulmine, ed era di fretta. Noi anche eravamo di fretta, ma mai avremmo pensato!’

Quindi, se anche voi vedete qualcosa che non vi quadra, tenete le antenne alzate.

Io ormai li riconosco al volo e so come intervenire.

Tu non lo sai.

Affidati ad un bravo agente immobiliare o CONTATTAMI per seguirti!

Alla prossima

Brenda


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...